Come si crea un sito web?

Creare un sito web è molto più semplice di ciò che si possa credere. Ed è proprio per questa ragione che un numero sempre maggiore di utenti decide di avere una propria presenza online senza dover dipendere esclusivamente da un profilo su Instagram, una pagina di Facebook o un account su Twitter.
Vediamo insieme come fare.

Avrò bisogno di conoscenze tecniche specifiche per creare un sito web?

Dipende dal livello di funzionalità richiesto dal tuo sito. La maniera più complicata è quella di imparare a programmare in HTML, CSS, JavaScript y PHP; le basi di praticamente tutti i siti internet.
Tuttavia, non si tratta della tua unica opzione a disposizione. Infatti, anche senza essere un esperto in quest’ambito è possibile costruire un sito web facilmente.

Ma come?

Usando un creatore di siti internet. Se sei in grado di usare Word, Facebook o PowerPoint, sarai perfettamente capace di utilizzare anche questi strumenti attraverso server dedicati economici. Queste particolari piattaforme, decisamente semplici da utilizzare, offrono un editor visuale, l’hosting e persino il dominio; tutto in uno.

Come creare un sito web: 3 alternative

Vediamo insieme le tre alternative più popolari per creare siti fai da te.
Vi sono diverse soluzioni; alcune più flessibili di altre… E altre un po’ più complicate.

Come creare una pagina web con un creatore di siti

Si tratta della prima opzione e decisamente la più semplice. Come abbiamo già detto precedentemente, si tratta di un pacchetto “tutto incluso” in quanto la stessa azienda fornisce il modello (template e design), editor, spazio web, dominio, caselle di posta elettronica e supporto tecnico. Dei compiti più complicati si occupa il creatore di siti. Questo non significa, però, che si tratti di uno strumento adatto solo ai principianti. Semplicemente dipende dal progetto, quindi perché complicarti la vita quando esistono modi più semplici per ottenere lo stesso risultato?

Come creare un sito web con un gestore di contenuti

I Sistemi di Gestione di Contenuti (CMS) hanno un grado di complessità in più. Nonostante in sostanza funzionino come un creatore di siti, i CMS sono parecchio più difficili da usare.
Infatti, con un creatore di siti, non solo si possono aggiungere contenuti semplici come testi e immagini, ma si può progettare la pagina web interamente. Un gestore di contenuti classico sarebbe in questo caso molto più limitato ed il suo aspetto dipende principalmente dai modelli (template) predefiniti a disposizione.

Uno dei più famosi tra questi è senza dubbio WordPress. Si installa un modello già pronto e si utilizzano le opzioni di personalizzazione per modificarne l’aspetto. Ma se il risultato non ti convince, dovrai (tu o un programmatore) modificare il codice CSS o HTML.

L’hosting, il dominio, l’indirizzo di posta elettronica, l’installazione ed il livello di supporto che sceglierai dipenderanno dalla somma di denaro che vorrai spendere e dalle tue conoscenze tecniche. Si decidi di farlo tu stesso, risulterà piuttosto economico.

Come programmare un sito web da soli (o commissionarlo)

In questo caso non ci sono molti segreti: si apre l’editor e si comincia a programmare. Chi avesse bisogno di una libertà totale, dovrà farsi il sito da solo. È chiaro che per questo tipo di lavoro ci vuole pazienza e, soprattutto per un principiante, potrebbe sembrare una cosa più grande di lui o un po’ frustrante.
Un buon punto di partenza, in questo caso, sono piattaforme come Codecademy, Udemy o W3Schools, che offrono tutorial passo a passo per principianti, ma il cammino verso un sito web finito e funzionante sarà largo.

Brando Mattioli

Blogger - Amante della Rete e di tutto ciò che la compone. Appassionato ed emotivo e certe volte alternativo e riflessivo. Sicuramente deciso e insicuro e allo stesso tempo arrogante e spietato.