La Caverna di Myst Online Apre di Nuovo

Sicuramente uno dei progetti videoludici più interessanti dell’ultimo decennio riguarda l’evoluzione finale della saga di Myst, nata nel 1993 dalla nascente software house Cyan. La novità dell’epoca era la presenza di un motore grafico a tre dimensioni, ma ora che questa è ormai la normalità, Cyan ha deciso di riprovare a lanciare il progetto Myst Online: URU Live. Il sistema potrebbe ricordare all’apparenza un World Of Warcraft, Warhammer Online o Sacred a caso,  ma l’abito non fa il monaco!
Myst infatti punta più su una meccanica “ad enigmi” piuttosto che “a combattimenti” e richiede soprattutto pazienza e capacità di osservazione. Così, in men che non si dica ci passeranno davanti tutte le Ere create dalla civiltà perduta dei D’ni, tra boschi, strutture di sicurezza abbandonate, centrali idroelettriche e paesaggi ad alta risoluzione incredibilmente fotorealistici. Passando ad una analisi più approfondita, il gioco è costruito in modo che l’esploratore della caverna in cui è ambientata l’avventura possa immedesimarsi al 100% nel suo personaggio, parlando e interagendo con gli altri giocatori come se il gioco fosse reale; oppure avere un approccio più distaccato e godersi semplicemente le atmosfere, gli enigmi e le emozioni che solo i capitoli di Myst possono dare.

Il progetto in verità era nato già nel lontano 2002, quando la caverna era stata aperta per la prima volta, per poi essere chiusa poco dopo, nel 2004 a causa della mancanza di fondi di Cyan. Nel 2007 il progetto sembrava aver visto una nuova alba, grazie all’interesse di una casa di produzione esterna alla Cyan, ma il progetto fallì, e Myst Online cadde (quasi) nel dimenticatoio. Cyan ha così deciso di rendere il tutto open source, e prima di rilasciare il tutto, di riaprire i server. Ora è possibile scaricare il client e fare un account, ovviamente gratis, presso il sito ufficiale, oppure ottenere più informazioni in-game attraverso il sito del DRC, il gruppo di ricerca immaginario che sovraintende all’esplorazione della caverna e alla ricostruzione della civiltà perduta D’ni. In futuro, quando il sistema ufficiale tornerà ad essere produttivo, saranno aggiunti altri contenuti, altre ere ed altre funzionalità per rendere, se possibile, l’esperienza di gioco ancora migliore.

Brando Mattioli

Blogger - Amante della Rete e di tutto ciò che la compone. Appassionato ed emotivo e certe volte alternativo e riflessivo. Sicuramente deciso e insicuro e allo stesso tempo arrogante e spietato.