Netatmo – Risparmio Energetico – Riscaldamento – Buoni Consigli

L’estate può dirsi ormai definitivamente conclusa, le temperature stanno calando e in tutte le case saranno progressivamente riaccesi i sistemi di riscaldamento. Con il freddo però, torna anche la domanda ricorrente del periodo invernale: come risparmiare i costi in bolletta senza rinunciare al tepore casalingo? Niente paura, ci pensa Netatmo!

Il Termostato per Smartphone e le Valvole Smart per Termosifoni sono la soluzione più facile e intelligente per permettere di avere un comfort ottimale e personalizzato in base al proprio stile di vita, sia con riscaldamento autonomo sia condominiale. Con Netatmo il risparmio è assicurato…fino al 37% dei consumi!

Ma non finisce qui…sapevi che bastano piccoli accorgimenti per non disperdere inutilmente calore in casa?

Avere un buon isolamento

Secondo l’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica (ENEA) un buon isolamento può aiutare a risparmiare energia per il riscaldamento domestico, eliminando le dispersioni di calore e assicurandosi che non ci siano spazi tra finestre/porte e pareti.

Non ostacolare il funzionamento dei termosifoni

Evitare ostacoli davanti e sopra i termosifoni: mettere tende o mobili davanti ai termosifoni o usarli come asciuga biancheria disperde calore ed è fonte di sprechi.

Puntare sulla distribuzione omogenea del riscaldamento

Un impianto di riscaldamento è efficiente solo quando è distribuito uniformemente in casa. I termosifoni devono essere posizionati sotto le finestre per riscaldare istantaneamente l’aria fredda. I pavimenti in legno non disperdono calore, per questo motivo il parquet è una buona idea come soluzione alternativa ai sistemi di riscaldamento a pavimento per mantenere calda la temperatura di casa. È inoltre consigliabile posizionare paraspifferi vicino a porte e finestre per preservare il calore.

Raggiungere la giusta temperatura

Studi di settore hanno rilevato che aumentando in media la temperatura di casa anche solo di 1°C, il consumo energetico aumenta del 7% e – di conseguenza – i costi in bolletta. Da settembre 2015 sono entrati in vigore nuovi regolamenti del Ministero dello Sviluppo Economico che attuano la normativa europea sull’efficienza energetica, in base alla quale in Italia possono essere installate soltanto caldaie ad alto rendimento. Tra le direttive c’è anche quella relativa alla temperatura da mantenere all’interno degli ambienti domestici, fissata a 20-22 gradi, ma è comprovato che 19°C sono più che sufficienti a garantire il comfort necessario. Ogni grado abbassato si traduce, inoltre, in un risparmio dal 5 al 10% sui consumi di combustibile.

Mantenere la casa ventilata

È raccomandato ventilare ogni stanza della casa almeno per 10 minuti al giorno. Questo aiuta a mantenere un ambiente sano evitando drastici abbassamenti di temperatura. 

Utilizzare persiane e tende

Persiane e tende aiutano a non disperdere il calore durante la notte, mentre di giorno gli esperti consigliano di tenerle aperti per sfruttare il caldo naturale del sole. 

Manutenzione regolare del sistema di riscaldamento

L’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica (ENEA) ha reso noto che il condizionamento estivo e il riscaldamento invernale assorbono il 75,5% dei consumi energetici. Effettuare una regolare e corretta manutenzione dei sistemi di riscaldamento (svuotamento dei termosifoni e pulizia del sistema di ventilazione), quindi, li rende sicuri, meno inquinanti e garantisce un risparmio energetico, perché viene emessa nell’atmosfera una minore quantità di gas.

Brando Mattioli

Blogger – Amante della Rete e di tutto ciò che la compone.
Appassionato ed emotivo e certe volte alternativo e riflessivo. Sicuramente deciso e insicuro e allo stesso tempo arrogante e spietato.