PowerTrekk

Si chiama PowerTrekk e utilizza la stessa tecnologia d’alimentazione delle navicelle spaziali. Grazie alle sue dimensioni ridotte (sta tranquillamente nella tasca dei pantaloni), questo interessante gioiellino tecnologico utilizza l’idrogeno ricavato dall’acqua per caricare uno smartphone. Basta un cucchiaino versato sulla membrana permeabile per avviare una reazione chimica con zero emissioni e residui. L’energia generata viene immagazzinata nella cartuccia PowerPukk producendo così 4 Watt/ora di elettricità, quanto basta per caricare un iPhone o sette iPod.

Il dischetto costa circa 1,40 euro mentre il dispositivo ha un prezzo di circa 170 euro.

[weburl]http://www.powertrekk.com[/weburl]

Brando Mattioli

Blogger - Amante della Rete e di tutto ciò che la compone. Appassionato ed emotivo e certe volte alternativo e riflessivo. Sicuramente deciso e insicuro e allo stesso tempo arrogante e spietato.