Milan Games Week 2019: Aprono le Biglietterie e arrivano Novità per le Partnership

Aprono oggi ufficialmente le vendite dei biglietti d’ingresso a Milan Games Week, la nona edizione della manifestazione italiana dedicata ai videogiochi in programma venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 settembre 2019 presso Fiera Milano Rho. Quest’anno sono previste due fasi di vendita: la prima, dal 20 agosto al 26 settembre 2019, periodo durante il quale sarà possibile acquistare i biglietti online a un prezzo vantaggioso, la seconda a partire dal 27 settembre, data di inizio dell’evento, fino al 29 settembre, in cui i biglietti potranno essere acquistati sia online che in loco all’ingresso della manifestazione.

Le novità oggi non riguardano però solo la biglietteria: la collaborazione con TIM prosegue e si rafforza, con l’azienda che da quest’anno sarà Title Sponsor della prima “Milan Games Week powered by TIM” e parteciperà con uno stand importante, in cui vivranno contenuti speciali, tornei, influencer ed altre sorprese.

Le tipologie di biglietto potranno essere acquistate online, attraverso il sito della manifestazione (www.milangamesweek.it/biglietteria), presso la biglietteria in loco e su TicketOne. Nelle due fasi di vendita verranno garantite ai visitatori di Milan Games Week due diverse tipologie di biglietti: il biglietto intero (€18 nella prima fase di vendita, €20 nella seconda) e il biglietto ridotto per i visitatori dai 5 ai 10 anni (11 euro nella prima fase, 13 euro nella seconda).

Per agevolare l’ingresso dei visitatori alla manifestazione, anche quest’anno sarà possibile usufruire di casse dedicate in entrambi gli ingressi di Fiera Milano Rho: PORTA EST per chi arriva in metropolitana e PORTA SUD TIM per chi arriva in auto. Per maggiori informazioni sui biglietti d’ingresso è possibile visitare il sito della manifestazione.

Brando Mattioli

Blogger - Amante della Rete e di tutto ciò che la compone. Appassionato ed emotivo e certe volte alternativo e riflessivo. Sicuramente deciso e insicuro e allo stesso tempo arrogante e spietato.