Apple Pay

Con Apple Pay la società di Cupertino entra ufficialmente nei pagamenti mobili. Al keynote tenuto ieri, dopo anni di indiscrezioni e brevetti, Apple entra in questo settore. Ieri è stato presentato il nuovo sistema Apple Pay che permetterà di pagare in modo sicuro nei negozi online o fisici utilizzando il Touch ID associato ad un chip NFC per la trasmissione sicura dei dati. Mediante l’applicazione Passbook sarà possibile effettuare il pagamento.

keynote-apple-iphone-6-iphone-6-plus-apple-watch-apple-pay5

Basterà aggiungere una carta di credito a Passbook con la fotocamera dell’iPhone e le informazioni verranno conservate su un componente hardware definito Secure Element. Quando sarà neccessario provvedere a un pagamento occorrerà tenere il polpastrello sul Touch ID e avvicinare lo smartphone al lettore del venditore. Una vibrazione o un suono confermeranno l’avvenuto pagamento.

apple-pay-614x409

La società ha già stretto accordi con Visa, MasterCard e American Express e a breve se ne aggiungeranno altre e nel mentre è già possibile pagare con l’iPhone in 220.000 negozi tra cui McDonald’s, Disney, Uber, Sephora, Nike e Apple Store.

Apple Play sarà disponibile al momento solo negli Stati Uniti a partire da Ottobre e sarà abilitato solo su iPhone 6 e iPhone 6 Plus.

Brando Mattioli

Blogger - Amante della Rete e di tutto ciò che la compone. Appassionato ed emotivo e certe volte alternativo e riflessivo. Sicuramente deciso e insicuro e allo stesso tempo arrogante e spietato.