Intervista allo sviluppatore Giovanni Casale : “Professionalità, Innovazione, Creatività.”

Oggi ho avuto il piacere e l’onore di intervistare, uno sviluppatore nonché anche imprenditore della sua azienda, Giovanni Casale.

Ho avuto l’onore di conoscerlo in occasione del TEDxRoma, cui ho preso parte; ed immediatamente lo spirito di una persona che vive il mondo dello sviluppatore oltre che per fini lavorativi anche come stile di vita, mi ha colpito ed attratto notevolmente.

1.Come ti chiami?

Giovanni Casale

2.Dove vivi?

Roma

3.Quanti anni hai?

39

4.Come ti definisci?

Una persona dinamica e solare 

5.Come ti vedi fra 20 anni?

Se me lo chiedevi 20 anni fa avrei detto lo sviluppatore…fra 20 anni vorrei lo stesso…

6.Perché hai iniziato e come hai iniziato a cimentarti in questo ambito?

Nasce tutto da una passione per il computer da quando avevo 5/6 anni …mi sono portato avanti questa passione grazie anche a mio padre che faceva il tecnico informatico presso una grande azienda Italiana.

7.Quali sono le tue ambizioni?

Il continuo studio e progettazione di nuovi sistemi informatici e applicativi.

8.Con 3 parole descrivi il tuo modo di lavorare.

Professionale, Innovativo, Creativo. 

9.Lavori con qualcuno?

Di solito da solo ma se ho progetti più grandi allora metto su un team.

10.Hai applicazioni su mercato?

Si.

11.Se sì c’è la descrivi?

Gestione Ticket per l’Assistenza Tecnica.
Il tecnico può aprire presso il cliente con il suo smartphone/tablet un ticket di riparazione/ritiro/consegna dell’apparato o dell’assistenza on-site, il tutto viene gestito da un db, e non solo, i ticket posso essere aggiornati/assegnati a tecnici diversi/chiusi, insomma un app che elimina carta e mantiene aggiornata e condivisa la situazione ticket di assistenza tecnica.

12.Hai una compagnia?

Si, la Dir Computers dove sviluppo app e web.

13.Descrivici la tua giornata tipo.

Sveglia, colazione, metro…ufficio dove collaboro come Manager IT fino alle 14:00 circa
Finito esco, metro, casa, doccia…e sviluppo web e app per la mia compagnia.

14.Cosa diresti a persone per invogliarle a cimentarsi in questo ambito?

Ho sempre detto che questo mestiere, questa passione rende creativi perché sviluppa una parte del nostro cervello che in pochi utilizziamo…e poi il divertimento non manca soprattutto se dietro c’è un team…cosa molto importante nella programmazione.

15.Parlaci di te, della tua esperienza e della tua storia nel mondo della informatica.

Io “amo” l’informatica da sempre…ho iniziato a programmare in Basic nel lontano ‘82/’83 con il mio primo computer un Commodore Vic 20…mi affascinava vedere il listato di un gioco o programma e conoscerlo, modificarlo…da li fino ad oggi non ho mai smesso…sono cambiati i linguaggi ma le basi sono sempre le stesse.

16.Il tuo linguaggio di programmazione preferito

Java e PHP

17.Quanti linguaggi conosci?

Java, XML, PHP, CSS, Pyhton e C.

18.Qual è la tua visione del futuro della tecnologia.

Ho visto crescere questo mondo non dico dagli inizi ma quasi, ho visto la nascita di internet e del primo puntatore mouse, che dire, guardando oggi e immaginare il domani è una bella visione, però penso che il mobile è quello che vedo più probabile ovviamente con una tecnologia evoluta e un’interazione molto più vicina all’uomo.

19.Quali tipi di linguaggi di ambito informatico saranno più usati nei prossimi anni? Perchè?

Non è una previsione sicura perché i linguaggi si evolvono velocemente, a mio avviso Java, XML, objeactive-C, C e linguaggio D perché sono le basi per sviluppare App Android e iOS.

Ringrazio tutto lo staff per avermi dato l’occasione di raccontarmi e di motivare in qualche modo chi vuole avvicinarsi a questo magnifico mondo – Giovanni Casale

Uno speciale ringraziamento va ovviamente a Giovanni, che è una persona straordinaria anche dal punto di vista umano, per averci concesso di intervistarlo.

Adriano Lopez

Blogger Collaboratore - 13 y/o- Ragazzo al quanto giovane e perspicace, ma allo stesso tempo ambizioso e saggio, paparazzo della rete e amante degli scoop.