Lettura Digitale: è boom “Io resto a casa e leggo” e #leggiamouniti di Kobo

Aumenta, in questo periodo, il tempo dedicato alla lettura: infatti la chiusura di biblioteche e librerie, la distanza sociale e le misure di autoisolamento, hanno spinto i lettori verso eBooks ed audiolibri, raggiungendo livelli di utilizzo più alti che mai. Rakuten Kobo, leader globale nel settore dell’eReading, ha rivelato che nei paesi più colpiti dall’emergenza, tra cui Italia, Francia e Spagna, la scorsa settimana vi è stato un aumento dal 200% al 300% dei volumi medi di lettura rispetto alla settimana precedente.

In Italia, sempre la scorsa settimana, Kobo ha rivelato un aumento del 133% del tempo dedicato alla lettura su eReaders e applicazioni per iOS e Android rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Le case editrici stanno concentrando i loro sforzi e la loro attenzione sul digitale, fornendo ai lettori titoli scontati o gratuiti: Rakuten Kobo ad esempio, dopo aver sottoscritto il suo impegno nel progetto “Solidarietà digitale” promosso dal Ministero per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione a supporto della popolazione italiana colpita dall’emergenza, ha dato vita a due iniziative: la prima, “Io resto a casa e leggo”, mette a disposizione una ampissima libreria digitale, con molti ebook scontati e gratuiti. Attiva ben in oltre dodici paesi, la campagna intende intrattenere i lettori nel corso delle prossime settimane, grazie a una selezione delle più recenti pubblicazioni, ma anche focalizzandosi su libri che possono essere letti insieme ai propri figli o che, in generale, possono aiutare a ridurre lo stress accumulato nell’ultimo periodo.

La seconda #leggiamouniti, punta sulla lettura come momento di aggregazione, condivisione e intrattenimento, innovando il format tradizionale del Club del Libro: una serie di dirette social in cui i maggiori esponenti del mondo letterario italiano ed esperti di libri leggeranno passi dalle loro opere e racconteranno storie, aneddoti, curiosità. Con il Live eBook Club i lettori potranno condividere, in presa diretta, la propria passione con altri amanti della lettura e con le personalità creative che infiammano i loro cuori. Il primo incontro avrà tinte tetre: Rakuten Kobo ospiterà questo venerdì alle ore 15:00 sulla propria pagina Facebook, uno dei pilastri del noir in Italia per un pomeriggio all’insegna del crimine e del mistero. 

In questo periodo, in cui il tempo non è certamente più tiranno, ma diventa compagno di hobby e passatempi a volte trascurati per questioni di impegni e di lavoro, la routine quotidiana subisce una rivoluzione, portandoci ad essere, a volte, anche stressati.

Ecco che la lettura può venirci in soccorso dato che, secondo una ricerca condotta dagli scienziati di Mindlab International, una società di consulenza di ricerca indipendente con sede presso l’Università del Sussex, anche solo sei minuti al giorno possono ridurre i livelli di stress del 60%. Per il 77% del campione che ha partecipato allo studio, la lettura è fonte di rilassamento, mentre per il 39% si traduce in una diminuzione delle preoccupazioni quotidiane. 

Secondo la Dott.ssa Raffaela Conconi, Psicologa e Psicoterapeuta

Stiamo vivendo un tempo difficile, un tempo che, paradossalmente, ci obbliga ad avere tempo. La lettura in un momento di paura, di angoscia e di sovra comunicazione permette al corpo di rilassarsi e alla mente di evadere

Ha poi aggiunto

Un consiglio? Leggete quello che vi piace, dai noir ai romanzi, dai fumetti alle storie leggere. Un libro deve appassionare e trasportare il lettore in mondi lontani. Purtroppo, soprattutto i ragazzi, da quando sono obbligati a casa, hanno aumentato il tempo passato di fronte a computer, smartphone e tv. Sono spesso distratti, mal concentrati e questo fatica la formulazione di pensiero. La lettura è una pausa dal “bombardamento di informazioni” quotidiane, è un’attività che mette in moto la mente e da vita a nuovi pensieri. In questo periodo la nostra attenzione è focalizzata su un solo ed unico argomento. Radio, televisione e stampa ci riportano costantemente in uno stato di timore e preoccupazione che ci rende meno liberi di pensare e far viaggiare la nostra immaginazione. Con la lettura possiamo ritrovare una libertà mentale, una pausa dal mondo e non solo. Leggere è condivisione, è uno scambio di pensieri e un modo per arricchire noi stessi e gli altri, per provare emozioni che ci distraggono e ci consolano trasportandoci altrove

Brando Mattioli

Blogger - Amante della Rete e di tutto ciò che la compone. Appassionato ed emotivo e certe volte alternativo e riflessivo. Sicuramente deciso e insicuro e allo stesso tempo arrogante e spietato.