Di buoni propositi e obiettivi per il nuovo anno se ne parla ormai da giorni e un po’ tutti hanno compilato la famosa lista su un quadernino o sul proprio smartphone. Ma perché ci si pone questi obiettivi? E cosa si può fare in caso di ansia, stress o davanti a un percorso molto sfidante?

Seguire degli obiettivi che riflettano ciò che è importante per noi e che siano a nostra misura è importante per costruire e seguire un percorso di vita soddisfacente, ricco e significativo

Spiega la Dott.ssa Valeria Fiorenza Perris, psicoterapeuta e Direttore Clinico di Unobravo

Un obiettivo scelto da noi ci aiuta a definire chi siamo, a costruire una buona autostima e a dare significato ai nostri giorni. Ma non sempre è semplice raggiungerlo e quando inizia ad essere coinvolta la sfera psicologica può essere utile intraprendere un percorso di psicoterapia.

Come raggiungere un obiettivo.

Che si tratti ad esempio di ambire a una carriera lavorativa prestigiosa o di stare bene con se stessi, può essere molto utile seguire una serie di azioni che conducono al raggiungimento:

  • definire l’obiettivo aiuta a concentrarci su di esso: è importante che l’obiettivo sia realistico e a misura delle nostre capacità;

  • creare una strategia per compiere le azioni più utili ed efficaci;

  • valutare i progressi può aiutare a gestire meglio le difficoltà che possono presentarsi e correggere il tiro se percepiamo che ci stiamo allontanando da esso.

Anche suddividere il percorso in piccoli step è un ottimo modo per raggiungere un obiettivo in modo sostenibile

Ricorda la Dott.ssa Fiorenza Perris.

Affrontare il “viaggio a tappe” permette, infatti, di tollerare meglio la frustrazione se non raggiungiamo la meta finale in tempi brevi, aiuta a rimanere concentrati e consente di valutare più facilmente i progressi mantenendo alta la motivazione

L’aiuto della terapia per raggiungere gli obiettivi

Può capitare però anche di dover rallentare o affrettare il passo nel percorso verso un proposito e spesso questo può provocare ansia, può comportare un senso di fallimento o di inadeguatezza per non essere stati in grado di raggiungere quanto ci eravamo prefissati.

Il lavoro svolto insieme al terapeuta può aiutare a inquadrare chi si è davvero, riflettere su se stessi e sui propri bisogni

Continua la Clinical Director di Unobravo

Comprendere se gli obiettivi che ci siamo posti ci appartengono veramente oppure no è il primo passo per rendere un buon proposito più concreto e, quindi, raggiungibile. A volte, inoltre, porsi degli obiettivi più realistici, ci consentirà di raggiungerli con più facilità proprio perché alla nostra portata e, soprattutto, perché li vogliamo davvero

Tag:             

Brando Mattioli

Blogger - Amante della Rete e di tutto ciò che la compone. Appassionato ed emotivo e certe volte alternativo e riflessivo. Sicuramente deciso e insicuro e allo stesso tempo arrogante e spietato.