Scio

Siamo sicuri di ciò che mangiamo? C’è dello zucchero? In nostro aiuto arriva Scio, un sensore che di fatto non è altro che uno spettroscopio. Collegato via bluetooth con l’iPhone manda un fascio di luce su una cosa, l’attraversa e individua gli elementi contenuti in base alla frequenza di ritorno.

eb05bf58192b4aa3a1abf4f380b61cab_large

Il progetto Scio cerca fondi su Kickstarter e ne ha già trovati moltissimi. Con 199$ si riceverà un’unità a partire dal gennaio 2015 a cui vanno aggiunti 15$ per le spese di spedizione.

Brando Mattioli

Blogger - Amante della Rete e di tutto ciò che la compone. Appassionato ed emotivo e certe volte alternativo e riflessivo. Sicuramente deciso e insicuro e allo stesso tempo arrogante e spietato.